Comunicato stampa – Asta del Pesce di Fiumicino in crescita nei primi otto mesi del 2019

Scatta il fermo pesca per i pescherecci del comparto da Brindisi a Roma. L’attività della Silver Fish Srl riprende il prossimo 9 ottobre
Con 395 tonnellate di pescato fresco e 115581 cassette battute,  l’Asta del pesce di Fiumicino conferma il trend positivo nei primi otto mesi del 2019. Un dato che vede un aumento significativo dei movimenti rispetto allo scorso anno di oltre 7 tonnellate e 15 mila cassette. I dati arrivano a poche ore dal fermo pesca 2019 che poterà il blocco delle attività dell’Asta a partire da lunedì 9 settembre.
Si tratta dell’annuale stop che fermerà le attività dei pescherecci per 30 giorni consecutivi nel tratto da Brindisi a Roma che si estenderà anche nell’area da Civitavecchia a Imperia dalla prossima settimana, comprendendo così tutto il Tirreno. L’interruzione temporanea dell’attività di pesca riguarda le unità autorizzate all’esercizio dell’attività di pesca con l’utilizzo dei seguenti attrezzi: reti a strascico a divergenti, sfogliare rapidi, reti gemelle a divergenti. Al fermo è sottoposta la flotta di Fiumicino.

“Siamo soddisfatti del trend in continua crescita. Tali numeri pongono l’Asta del pesce di Fiumicino ai primi posti in Italia per il pescato di qualità. Ricordiamo, infatti, che è all’Asta che vengono effettuati tutti i controlli sul pescato, ma soprattutto viene eseguita l’etichettatura, un elemento ormai imprescindibile per la tutela del consumatore del prodotto ittico. Questo pone il pescato fresco di Fiumicino in una posizione di rilievo nel panorama di settore. Un punto di riferimento per la qualità e freschezza”.

Ed è proprio nel periodo del fermo pesca che l’attenzione del consumatore deve essere maggiore. Con il blocco dei pescherecci a strascico in tutto il comparto si rischia di trovarsi nel piatto pesce non locale. E’ importante, quindi, saper individuare la provenienza che deve essere sempre esposta sul banco del pesce nell’etichetta presente.

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Comunicato stampa – Asta del Pesce di Fiumicino in crescita nei primi otto mesi del 2019

Torna il pesce fresco di Fiumicino: record all’Asta del Pesce

Via libera ai pescherecci del territorio che sono tornati in mare dopo oltre un mese di inattività

1300 cassette per 4833 kg.

Questo il record battuto mercoledì 10 ottobre, in una sola giornata, all’Asta del Pesce di Fiumicino.
L’occasione è il primo giorno di attività dopo il fermo biologico che ha bloccato la pesca a strascico, nel compartimento del Tirreno, dal 10 settembre per 30 giorni.
Consumata l’attesa per il ritorno del pescato fresco sulle tavole del territorio romano l’Asta, ha registrato numeri importanti che fanno ben sperare per quella che a tutti gli effetti rappresenta una nuova stagione di pesca.
Il periodo autunnale da sempre, infatti, riserva le maggiori soddisfazioni per numero e varietà di specie e, soprattutto, per quantitativi sbarcati.
“Il pescato fresco torna nei mercati e al consumatore – spiegano dalla Silver Fish Srl, società che dal 1979 gestisce l’Asta di Fiumicino  – finalmente potremo assaggiare nuovamente il meglio del Tirreno dopo oltre un mese di inattività. Il tutto certificato e controllato dalla Silver Fish Srl.
L’obiettivo è ora quello di promuovere e far apprezzare al meglio il pesce fresco di Fiumicino sul panorama italiano come marchio di qualità e freschezza”.

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Torna il pesce fresco di Fiumicino: record all’Asta del Pesce

Pesca da record a Fiumicino: totano di 18 kg all’asta del pesce

“Mai visto un totano di questo tipo arrivare a tale misura”.
Sono increduli persino gli addetti ai lavori riguardo al totano gigante battuto lo scorso 30 luglio all’asta del pesce di Fiumicino e catturato nelle acque del Tirreno, zona Fao 37.1.3, dal peschereccio della flotta locale Nuova Madre Emilia. Si tratta del Totano della specie Illex-Coindetii del peso di ben 18,1 kg.
Diffuso nel Mediterraneo e nell’Atlantico orientale, il Totano si trattiene in vicinanza di fondi fangosi e sabbiosi, a profondità molto variabili a partire dai 100 metri di profondità e può raggiungere anche gli 800 metri.

“Anche se siamo nella sua stagione ideale – spiega Giovanni Istinto nuovo astatore dell’Asta e nipote dello storico Giovanni scomparso pochi mesi fa – si tratta di una cattura davvero insolita poiché  nel Mediterraneo normalmente la taglia media si aggira intorno ai 30 – 40 cm di lunghezza, per un peso che al massimo può arrivare ai 1/2kg. Questa è, quindi, pesca davvero inaspettata che misura anche la varietà e qualità delle acque del nostro mare”.
Un record che si va ad aggiungere a quello del pescato fresco di Fiumicino registrato nei primi sette mesi del 2018 all’asta del pesce.

Dal 1 gennaio al 30 luglio di quest’anno sono passate per i nastri di via Carloforte oltre 83 mila cassette e oltre 285 tonnellate di pesce.
Numeri che confermano l’apprezzabilità del pescato locale da parte degli esercenti anche grazie alla garanzia della Silver Fish Srl che dal 1979 gestisce l’asta del pesce fresco.

In foto da sinistra: il nuovo astatore Giovanni Istinto e gli addetti della Silver Fish con il Totano da 18 kg.

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Pesca da record a Fiumicino: totano di 18 kg all’asta del pesce

Giovanni ci ha lasciato

Oggi, 15 maggio, è venuto a mancare il nostro caro astatore e fondatore della Silver Fish srl Giovanni Istinto.
La scomparsa di Giovanni non è solo la perdita di un grande lavoratore e padre di famiglia, ma è la privazione di un punto di riferimento per tutta l’Asta del Pesce.
La sua dedizione al lavoro gli ha fatto conquistare negli anni la stima di tutti.

Ci mancherà anche se il suo ricordo continuerà a farci compagnia nel quotidiano svolgersi delle nostre attività.
Ciao Giovanni.

Buon viaggio.

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Giovanni ci ha lasciato

L’asta del pesce di Fiumicino

Ecco il video che racconta il cambiamento dalla vecchia alla nuova asta. Dal rito “alla voce” al procedimento elettronico inaugurato il 3 giugno del 2014. In primo piano tutti i passaggi: l’arrivo dei pescherecci nel porto canale di Fiumicino, il trasporto delle cassette all’asta, la vendita con i rilanci sul prezzo. Una quotidianità che è parte integrante di Fiumicino, del suo tessuto e della sua storia. Fiumicino Online ha realizzato un altro video che ci vede protgonisti. Buona visione!

Visitate la pagina: Partecipare all’asta

Pubblicato in alberghi, forniture ittiche, grossisti pesce, pescherie, ristoranti | Contrassegnato , , , , , , , , | Commenti disabilitati su L’asta del pesce di Fiumicino

Zone di pesca italiane e del resto del mondo – Codifica FAO

L’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) ha diviso il mondo in varie zone assegnando a ciascuna un numero. Sulla base del numero indicato sulla confezione è possibile risalire al luogo di provenienza del pesce.

L´etichettatura dei prodotti ittici, introdotta in Italia dal Regolamento 2065/2001/CE, rappresenta lo strumento per tutelare i consumatori ed agevolare la scelta consapevole da parte del “consumatore informato”.

La zona FAO di pesca 37 riguarda tutto il MEDITERRANEO E IL MAR NERO
All’interno della zona principale sono presenti Sottozone e Divisioni.

Mediterraneo Occidentale (Sottozona 37.1) 
Baleari (divisione 37.1.1)
Golfo del Leone ( divisione 37.1.2)
Sardegna/Tirreno (divisione 37.1.3)

Mediterraneo Centrale (Sottozona 37.2)
Mar Adriatico(divisione 37.2.1)
Mar Ionio (divisione 37.2.2)

Mediterraneo Orientale (Sottozona 37.3)
Mar Egeo (divisione 37.3.1)
Levante ( divisione 37.3.2)

La Sottozona FAO 37.1 e 37.2 delimita quindi tutta l’area del Mediterraneo nazionale, dalla Liguria alla Sicilia passando per tutta la costa adriatica sino a Trieste.
Le zone FAO 37.1 e 37.2 sono quindi sinonimo di prodotto italiano e di freschezza.

Per quanto riguarda il resto del mondo:
Atlantico Nord-Ovest : Zona FAO n° 21
Atlantico Nord-Est (salve Mare Baltico) : Zona FAO n° 27
Mare Baltico : Zona FAO n° 27.IIId
Atlantico Centro-Ovest : Zona FAO n° 31
Atlantico Centro-Est : Zona FAO n° 34
Atlantique Sud-Ouest : Zone FAO n° 41
Atlantico Sud-Est : Zona FAO n° 47
Mare Mediterraneo : Zone FAO n° 37.1, 37.2 e 37.3
Mare Nero : Zone FAO n° 37.4
Oceano Indiano : Zone FAO n° 51 et 57
Oceano Pacifico : Zone FAO n° 61, 67, 71, 77, 81 et 87
Antartico : Zone FAO n° 48, 58 et 88

ZoneFAO

 

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Zone di pesca italiane e del resto del mondo – Codifica FAO

Compie un anno l’Asta elettronica del pesce a Fiumicino

Asta11Compie un anno la nuova Asta del Pesce di Fiumicino. La Silver Fish Srl, la società che gestisce le procedure da oltre 30 anni, ha centrato l’obiettivo del rilancio del pescato locale grazie al nuovo metodo elettronico inaugurato poco meno di un anno fa.

Il 3 giugno 2014 ha segnato il passaggio dal rito a voce a quello elettronico che ha introdotto numerose novità proprio per chi acquista.Gallinella Con nuovo metodo si è abbandonato l’obbligo di comprare tutto il pescato di una determinata imbarcazione. Oggi, infatti, chi si reca a comprare il pesce fresco all’asta del Pesce di Fiumicino può acquistare anche solo una singola cassetta.

L’Asta elettronica permette, infatti, non solo ai grossisti ma anche ai piccoli esercenti, come ad esempio i ristoratori, di poter comprare il pesce fresco direttamente alla Silver Fish Srl. Tutto il pescato che arriva ogni giorno è tracciato come da normativa. Tale procedimento garantisce una corretta informazione al consumatore, una maggiore trasparenza e una migliore qualità dei prodotti commercializzati.

GiovanniA guidare le operazioni come astatore c’è sempre il titolare Giovanni Istinto, classe 1934, che la conduce dal 1979. “Il passaggio dall’Asta a voce a quella elettronica ha generato diversi vantaggi per tutti. In primis – spiega– per chi compra, che ora può acquistare la quantità che vuole a prezzi convenienti. Il nuovo procedimento ha permesso così anche a tanti esercenti di Roma e dintorni di tornare a comprare a Fiumicino senza doversi spostare in altri mercati più lontani. Abbiamo scommesso sulla qualità e sulla trasparenza e vogliamo diventare punto di riferimento del Litorale rilanciando il pescato locale anche grazie alla grande flotta peschereccia di Fiumicino che ogni giorno porta all’Asta il meglio del mar Tirreno”.

L’Asta del pesce di Fiumicino è aperta a tutti coloro in  possesso di partita iva e di certificato della Camera di Commercio.

Per ogni info l’Asta ha a disposizione il sito internet: www.silverfishasta.com e da aprile è sbarcata anche sui social networks.
Su Facebook con la pagina ufficiale “Asta del Pesce di Fiumicino” e su Twitter“@silverfishasta”.

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Compie un anno l’Asta elettronica del pesce a Fiumicino